News

Concerto di Renzo Arbore. AVVISO.

Si comunica che, relativamente al concerto di Renzo Arbore, in programma stasera alle ore 21.30, i possessori del biglietto potranno accedere ai propri posti a partire dalle ore 19.30.
I possessori del biglietto per il settore A potranno accedere da via Perasso (varco di accesso angolo viale dei Rettori).
I possessori del biglietto per il settore B potranno accedere da via Stefano Borgia (varco di accesso davanti al Museo Arcos).
I possessori del biglietto per il settore C potranno accedere dal corso Garibaldi (varco di accesso altezza Prefettura).
È consigliato recarsi in anticipo visto l’elevato numero di presenze previste.

Mimí Palmiero Orchestra

Venerdì 25 agosto | Piazza Roma, ore 23:00
Posto unico € 6,00
> INFO&BIGLIETTI > ACQUISTA ONLINE

Premessa: lo straordinario successo iniziale che ottiene Mimì segna la nascita di una orchestra che ha l’obiettivo di studiare, tutelare, diffondere e promuovere le tradizioni della Cultura musicale Napoletana avvalendosi della forma antica più pura, così come concepita dagli Autori. Perché,l’amore di Mimì per Napoli, per la sua gente, la sua terra, fa si che l’ energia straripi da OGNI SUO CONCERTO fino a toccare il cuore affabulando l’uditorio in un viaggio storico che parte dalle canzoni popolari del 1500 fino ad arrivare alle canzoni classiche dei giorni nostri tanto amate e famose in tutto il mondo.
L’Orchestra di Mimì è costituita da belle voci, mandolini, mandole , chitarre classiche e battenti, basso,fisarmonica, percussioni, tamburelli, nacchere e ballerine.


Mimì

Cantante, attore e conduttore, inizia l’ attività costituendo l’associazione culturale Mimì Palmiero; poi forma”l’ orchestra ‘O sole mio che svolge concerti napoletani che diventano apprezzati video spettacoli per le TV. Vince a Roma il 1° Premio al Concorso internazionale (TOTO’);I suoi concerti ottengono successo anche in Sicilia; Per meriti artistici viene nominato Accademico Tiberino; viene inserito nella nuova enciclopedia della canzone napoletana di Pietro Gargano; Scrive con Sergio Zazzera il libro “Napoli, O Sole Mio” in italiano e in inglese che contiene anche un CD LIVE della sua orchestra. Tramite la Mediane di Milano il libro ‘O Sole Mio di Mimì viene distribuito in Italia ,Europa, Cina, America e Giappone; RICEVE: il Premio Gianni Agus Roma; Premio La Fonte (Ce); Premio Miss Regno delle Due Sicilie; Premio Stefanelli (CE); Premio F .Palasciano Capua; Partecipa alle rassegna Internazionale Quattro notti e più di Luna Piena (BN), e “Leuciana Festival “ (CE); Effettua spettacoli di beneficenza per : Telethon; AVO; -Telefono Azzurro; Istituti per anziani; ,A.B.C. (Ass. Bambini Cri du chat); Istituti penitenziari ; E OGGI, giorno dopo giorno, aumentano in tutta Italia le emittenti che trasmettono i video – concerti dell’orchestra di Mimì Palmiero.

YouTube: https://www.youtube.com/user/mimipalmieroit/videos

Da martedì 22 agosto la vendita dei biglietti per gli eventi del Festival

Presso la sede dell’Info Point del Festival, allestita per l’occasione in piazza Roma, sarà possibile acquistare i biglietti per tutti gli spettacoli a pagamento, a partire da martedì 22 agosto, alle ore 10:00.
Per assicurarsi un posto agli eventi in cartellone sarà possibile acquistare il biglietto anche presso il punto vendita All Net Inclusive, in via Lungocalore Manfredi di Svevia 25b, o collegandosi alla piattaforma www.i-ticket.it.
Le sedi della biglietteria resteranno aperte tutti i giorni, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 17 alle ore 20.

Art in conference a cura di Mario Lanzione

Arte/studio Gallery (via Sant’Agostino, 15)
dal 25 al 31 agosto

INAUGURAZIONE VENERDI 25 AGOSTO ORE 19,00

Orari di apertura: dal martedì al sabato dalle 18,00 alle 20,00 
Per appuntamento Tel. 333.9242084


Percorso storico/artistico dell’Arte/Studio – Gallery

testo di Giovanni Cardone
Benevento città di arte e di cultura, tra gli artisti locali è da menzionare innanzitutto Perinetto da Benevento che decorò la chiesa dell’Annunziata, dipingendo nell’aprile 1456 le Sette Gioie della Vergine, nel marzo1457 altre storie di Santi. Nel secolo successivo l’artista di maggior spicco fu Donato Piperno. Nel XVIII secolo Basilio Alvano dipingeva il quadro di Elia e Daniele, fatto collocare dall’arcivescovo Landi nella navata maggiore dell’antica chiesa Metropolitana, mentre il sacerdote Giuseppe Cassella nel 1756 dipingeva la Parrocchia di Santa Maria della Verità con una serie di affreschi. Nel XIX secolo svariati artisti furono attivi in città. Giuseppe Salvetti realizzò nel 1840, nel centro della volta a crociera dell’antica Chiesa Metropolitana, un grande dipinto dei santi Bartolomeo, Gennaro e Barbato, voluto dal cardinale Bussi. Non da meno, Achille Vianelli che nel 1850 fondò una scuola di pittura presso il Chiostro annesso alla Chiesa di Santa Sofia.
Un’ altra opera meritoria di grande rilievo artistico nazionale ed internazionale nasce nel 2012 grazie all’artista Mario Lanzione ideatore dello spazio culturale Arte/Studio – Gallery di Benevento, unico nel suo genere che propone eventi passando dall’arte alla letteratura fino alla musica. Il tutto con lo scopo di promuovere, nel Sannio, artisti d’importanza internazionale, valorizzare talenti emergenti di tutto il territorio Nazionale mettendo a nudo tutte le loro peculiarità artistiche. Indubbiamente, oltre alle mostre dedicate ai giovani, alla giornata nazionale del contemporaneo e la collettiva di fine anno, l’appuntamento più atteso è la rassegna “Primo Vere”, nata sempre da un’idea di Mario Lanzione e che viene realizzata nel mese di marzo.
Essendo aperta ad ogni tipo di linguaggio artistico, alle nuove esperienze e alla promozione dei giovani del nostro territorio. Con gli eventi, mostre personali e collettive di artisti affermati e di giovani emergenti, di questi primi cinque anni di attività, grazie anche alla partecipazione dei critici d’arte G. Agnisola, G. Albano, M. Bignardi, A. Calabrese, G. Iannotti, R. Pinto, N. Scontrino, M. Vitiello e M. F. Simeone, sono state esposte opere di: Alinari, Barisani, Bennet, Biele, Bolognino, Bonsangue, Bova, Caignard, Cassinari, Cavellini, Chianca, Cipriano, Clerici, Cotroneo, Crozier, Cuofano, Daidone, D’Argenio, D’auria, D’arcevia, Diario, De Gregorio, De Michele, Donnarumma, Donzelli, Dorfles, Dova, Eddin, El Torky, Emblema, L. Esposito, Gianquinto, Glaser, Guerricchio, Gutierrez, Fatigati, Fermariello, Gambedotti, Giacometti, Giannino, Hashizume, Chin, Korzeniecki, Laboratorio d’incisione di Oppido, La Mura, Lanzione, Leone, Lubelli, Manciocchi, Manfredi, Martone, Maraniello, Marquez, Mattioli, Montarsoli, Muzzi, Navarra, Mariacci, Oppido, Paladino, Perino & Vele, Petasz, Petrella, Petricciuolo, Piccioni, Rezzuti, Risola, Piacesi, Poto, Ristow, Russo, Salzano, Spagnoletti Cirocco, Spinosa, Stamperia “Il Laboratorio” di Nola gestito da V. Avella e A. Sgambati, Treccani, Tufano, Tozzi, Valenzi, Vavuso, Vigo, Zappia, Zevola, Zhigalov, Zigaina.
Preso in considerazione dalla stampa locale, regionale e nazionale, l’Arte/Studio-Gallery di Benevento ha tracciato un percorso culturale polivalente. Sia nel settore dell’arte che in quello della musica e della letteratura. Infatti, sono stati ospiti: Giuseppe Morante (maestro di violino), Massimo Varchione (compositore) e Valentina Abbruzzese (canto moderno). Nel campo della letteratura sono stati presentati libri, racconti o poesie di: Giorgio Agnisola, Maurizio Caso Panza, Maria Grazia De Castro, Donatella Gallone, Maria Gargotta, Clorinda Irace, Mario Lanzione, Pasquale Lanzione, Barbara Laudato, Carmelo Bonifacio Malandrino, Enza Silvestrini e Teresa Simeone. Tra le altre iniziative importanti della Artestudio – gallery sono quelle di Esportare l’attività della galleria fuori dalle mura Sannita: Expo Aarte di Bari del 2012 e del 2013. Mentre nel 2015 l’incontro con il territorio Campano ideando mostre presso la Galleria Kouros di Aversa (Ce), con una collettiva internazionale a Pompei (Na) e un’altra presso il Castello Doria di Angri (Sa). Un’opera per ogni artista, che figurano nel catalogo del Castello Doria di Angri, sono state donate al Museo di Arte Contemporanea annesso al Liceo Artistico di Santa Maria di Capua Vetere.
Dal 2017 la Direzione Artistica, per volontà unanime di tutti i soci fondatori e dello stesso Lanzione, è stata affidata ad Antonio Salzano.
La Mostra di arte contemporanea è una rassegna curata da Mario Lanzione in concomitanza con la XXXVIII edizione della Città Spettacolo di Benevento 2017 “A Sud di nessun Nord”. Nel corso degli ultimi 150 anni in particolar modo in Italia e nel meridione sono successe certamente cose che la storia non ha voluto o potuto raccontare. Il Sud è fonte di cultura dove tutte le popolazioni del mondo si sono abbeverati al calice di una tradizione e di un’arte antica e millenaria. Oggi il Sud riesce ad essere protagonista grazie ad una capacità che rende ancora questa terra viva. Perché il mondo in cui oggi viviamo è l’inquieto, stratificato, caotico e contraddittorio risultato di tutte queste trasformazioni. E l’arte che può entrare in rapporto con questo mondo non può che essere capace di raccogliere e sintetizzare l’inquieta, stratificata, caotica e contraddittoria eredità delle Avanguardie e degli ultimi 150 anni di arte contemporanea. E forse anche oltre, poiché in effetti negli ultimi 150 anni, tra un’Avanguardia e l’altra non sono mancati momenti di “Ritorno all’ordine” in cui si è guardato indietro con occhi nuovi alla tradizione pittorica più antica. E anche questi momenti fanno parte del retaggio della Contemporaneità che hanno contribuito a forgiarne le forme. Questa è la linea che abbiamo seguito in questi ultimi anni nel selezionare opere ed artisti: opere ed artisti che fossero in grado non solo di recuperare e reinventare il retaggio delle grandi Avanguardie storiche, ma anche e soprattutto di sintetizzare e contaminare stili e linguaggi, trovando punti di contatto inediti e suggestivi. Gli artisti partecipanti hanno quasi tutti all’attivo la Biennale di Venezia, ricoprono un’ importanza internazionale e provengono dalla Lombardia, Veneto, Friuli/Venezia Giulia, Toscana, Campania e Basilicata e sono: Raffaele Bova, Carmine Di Ruggiero, Alessandro Del Gaudio, Alberto Gallingani, Enzo Navarra, Ernesto Treccani, Enzo Trepiccione, Nino Tricarico, Vittorio Vanacore.

Grosso per i New Trolls

martedí 29 agosto | Piazza Roma, ore 22:30
Posto unico € 6,00

> INFO&BIGLIETTI  > ACQUISTA ONLINE

con Vittorio De Scalzi
dirige Leonardo Quadrini

Cinquanta anni di storia culturale italiana vissuta e raccontata da Vittorio De Scalzi, fondatore dei New Trolls, con l’orchestra sinfonica, diretta dal maestro Leonardo Quadrini, che da anni lavora sulle sperimentazioni, incroci e contaminazioni tra la musica classica e quella pop rock, per uno spettacolo che ripercorre le varie tappe di uno dei più importanti gruppi musicali del rock progressivo italiano.

Ibiza live for

martedì, 29 agosto | Piazza Castello, ore 23:00
INGRESSO LIBERO

Ibiza Live for.. è l’evento che trasformerà qualsiasi posto in un luogo di aggregazione e di ritrovo, un vero e proprio punto di catalizzazione di attenzione di tutti coloro che saranno giunti presso la location dell’evento per
trascorrere il loro tempo libero in pieno relax.
Martedì 29 agosto dalle 23:00 alle 01:00, lo staff di Radio Ibiza provvederà a creare un ambiente caldo e accattivante all’interno del quale ascoltare musica ed essere coinvolti in un clima di festa ed euforia, il tutto
promozionato dall’emittente più trendy della Campania. Tanta musica, tanto divertimento, tanta energia per un evento unico, appositamente personalizzato per garantire un’esperienza del tutto esclusiva.

Scuola Danza Ottocentesca

sabato, 26 agosto | Corso Garibaldi (Palazzo del Governo), ore 19:00
INGRESSO LIBERO

Società di Danza è una Federazione di associazioni culturali e precedentemente una associazione culturale
diretta e fondata da Fabio Mòllica a Bologna nel 1991.
Da ottobre 2007 la Società di Danza è una Federazione di circoli, gruppi ed individui che si riconoscono nel Manifesto, nel Sistema e nel Materiale Didattico.
La Federazione Società di Danza è stata fondata formalmente il 23/9/2012 e registrata a Modena il 27/9/2012.

Società di Danza è stata fondata a Bologna nel 1991. Scopo dell’associazione è lo studio, la diffusione e la pratica di danze storiche con particolare riferimento alle danze di società del XIX secolo. In particolare si vuole ricostruire un sistema di danza basato sulla tradizione europea del secolo scorso. Le danze di società del XIX secolo includono quadriglie, contraddanze, valzer, mazurka e polka. Obbiettivo dell’associazione è la ricerca della tecnica artistica che nel XIX secolo ha reso tale sistema di danza particolarmente significativo sia dal punto di vista artistico che sociale e non solo come divertimento di massa.

Cena in Bianco, giovedì 31 agosto alle ore 20:30

Sono aperte le prenotazioni per partecipare all’evento all’insegna della convivialità
Dopo lo straordinario successo dello scorso anno, in occasione della XXXVIII edizione di Città Spettacolo, torna a Benevento la Cena in Bianco, il format con marchio registrato Unconventional Dinner®, nato nel 2012 da un’idea di Antonella Bentivoglio d’Afflitto e diffuso grazie ai Soci Promotori Locali dell’Associazione per Cena in Bianco Italia.

L’attesissimo evento chiuderà il Festival, giovedì 31 agosto, alle ore 20:30, e prenderà vita lungo il Corso Garibaldi, nel cuore della città, con un tavolone che si snoderà anche in piazza Santa Sofia, piazza Roma e via Traiano.
Etica, estetica, ecologia, educazione, eleganza: sono questi i cinque valori che chiunque prenderà parte alla cena urbana sotto le stelle dovrà condividere.
Prima regola essenziale: il bianco dominerà la serata e sarà il solo codice colore per la tavola e l’abbigliamento.
L’Amministrazione metterà a disposizione gratuitamente tavoli e sedie. Ognuno, poi, dovrà provvedere al proprio menù (assolutamente vietati i superalcolici) e, naturalmente, all’allestimento della tavola con tovaglie, tovaglioli, posate, piatti, bicchieri (l’utilizzo della plastica è vietato) e dando spazio alla propria creatività, con candele, fiori, centrotavola, palloncini, lanterne. Alla fine della cena tutti i rifiuti dovranno essere portati via: non dovrà rimanere traccia dell’evento, per cui è necessario munirsi dei sacchetti.

Indispensabile la prenotazione che si potrà effettuare tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 17 alle ore 20, telefonando ai numeri 0824 772567 / 0824772569 e 331 3571397, oppure inviando una e-mail all’indirizzo cenainbianco@cittaspettacolo.it

Convegno “Archeologie e Comunità lungo l’Appia”

giovedì, 26 AGOSTO | ARCHIVIO DI STATO (SALA PACCA), ORE 17:00
INGRESSO LIBERO

Saluti:
Dott. Fiore Alaia
Direttore Archivio di Stato di Benevento

Dott.ssa Paola Cecere
Presidente Club per l’UNESCO di Benevento

On. Dott. Clemente Mastella
Sindaco di Benevento

Dott. Oberdan Picucci
Assessore alla Cultura Comune di Benevento

Relatori:
Alfonso Santoriello
Professore di Archeologia del Paesaggio e Metodologie della Ricerca archeologica (Università degli Studi di Salerno)

Dott.ssa Luigina Tomay
già funzionario responsabile dell’Ufficio Archeologico di Benevento (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali).

Peppino di Capri

LUNEDì, 28 AGOSTO | PIAZZA ROMA, ORE 23:00
Posto unico € 6,00

> INFO&BIGLIETTI > ACQUISTA ONLINE


Peppino di Capri nasce a Capri il 27 luglio 1939. Figlio d’arte, a soli quattro anni suona istintivamente al pianoforte canzoni americane di quel periodo.“Enfant prodige” nei week-end si esibisce per il generale Clark e le sue truppe USA di stanza sull’isola, questa matrice musicale lascerà una traccia profonda in tutta la sua carriera. Studia in privato musica classica per 5 anni prima di scoprire la sua nuova tendenza verso la metà degli anni ’50, una certa musica rock che si affacciava all’orizzonte. Nell’autunno del ’58, all’età di diciotto anni, incide i suoi primi dischi. Per Peppino e il suo gruppo il successo è immediato. Siamo appena all’inizio di una lunga carriera!
Nel ’65 partecipa come “supporter” alla mitica e unica tournée italiana dei Beatles.
Nel ’70 Peppino fonda la Splash, la sua casa discografica e studi di registrazione nel ’73 vince il suo primo Festival di Sanremo con “UN GRANDE AMORE E NIENTE PIU’” e nel dicembre dello stesso anno lancia “CHAMPAGNE” che in breve diventa un grande successo internazionale.
Nel ’76 vince il suo secondo Sanremo con “NON LO FACCIO PIU’” e negli anni successivi Peppino raccoglie vari consensi attraverso partecipazioni ai grandi spettacoli del sabato sera e ai vari Sanremo ( ben 15 edizioni ) con IL SOGNATORE, E MO E MO’, EVVIVA MARIA, FAVOLA BLUES etc.
Nel settembre ’98 festeggia i suoi quarant’anni di carriera con lo spettacolo “CHAMPAGNE, DI CAPRI DI PIU” in onda su Rai Uno dalla famosa piazzetta di Capri.

www.peppinodicapri.net