Home PROGRAMMA Le serve padrone

Le serve padrone

Malizie e astuzie femminili nell’opera buffa del ‘700

a cura di Debora Capitanio

 

Soprano: DANIELA DEL MONACO

Violino: LUIGI ABATE

Clavicembalo: DEBORA CAPITANIO

Voce recitante: LINDA OCONE

 

Vezzose, astute, scaltre, determinate nel raggiungere il proprio obiettivo, queste sono le protagoniste dell’intermezzo buffo, genere operistico di breve durata, nato nel ‘700 come intervallo tra un atto e l’altro dell’opera seria.

Donne che si fanno beffa dell’uomo ,fidanzato geloso, tutore possessivo o vecchio padrone dispotico che sia,  spregiudicate nel corrompere, ricattare, sedurre a proprio vantaggio ,ma anche devote alle loro padrone, solerti nel soccorrerle, intraprendenti nel tramare intrighi e risolvere problemi.

Ritratti femminili legati alla Commedia dell’Arte, che hanno ispirato tanti compositori napoletani ,fra tutti Pergolesi con “La serva padrona”,  si sono arricchiti a Venezia dell’apporto del commediografo Carlo Goldoni e  sono stati raccontati magistralmente nel capolavoro della trilogia di Mozart/Da Ponte.

Attraverso le voci di Serpina, Chiariella, Mergellina, Susanna, Zerlina, Despina  ,il concerto vuole proporre  alcune tra le più belle pagine dell’ opera buffa del ‘700 ,intervallate da brani strumentali di compositori napoletani, che furono “maestri” in questo secolo di storia e in questo genere operistico. Un viaggio tra Napoli e Venezia , inseguendo il successo della musica italiana dell’epoca che giunse in Europa e sino in Russia, influenzando i più grandi musicisti del tempo.

Data

Ago 30 2021

Ora

21:30

Luogo

Giardini Teatro De Simone
Categoria

Comments are closed.