Eventi a Benevento

Settembre 2014: spettacoli a Benevento

Nel mese di settembre 2014, Benevento diviene teatro dell'evento Citt Spettacolo, giunto alla trentacinquesima edizione.
Il Festival Citt Spettacolo ricco di eventi culturali dedicati al cinema, al teatro, alla musica, all'arte e alla cultura.
Con Citt Spettacolo, Benevento accoglie nei venerd, sabato e domenica artisti internazionali ed offre una grande opportunit di promozione e crescita culturale al territorio.

Benevento, arte e cultura

Con un calendario ricchissimo di eventi per il week-end, Benevento - dal 5 al 21 settembre 2014 - presenta la propria storia e la propria cultura, mediante rappresentazioni teatrali, mostre, concerti, musica, eventi cinematografici e spettacoli che aggiungono valore alle attrattive turistiche, culturali e storiche offerte dalla citt.

Spettacoli, concerti ed eventi culturali in Campania

Il Festival di Benevento Citt Spettacolo rappresenta un'occasione di approfondimento culturale, svago e divertimento per tutti i turisti e i cittadini presenti in Regione Campania nel mese di settembre.
Da Tosca D'Aquino a Iaia forte, da Michelangelo Fetto a Isa Danieli e Danilo Rea, da Gaetano Colella a Eduardo Tartaglia, Veronica Mazza e Peppe Lanzetta, da Francesco Piccolo a Mariano rigillo e Anna Teresa Rossini, da Rosario Sparno a Giuseppe Miale Di Mauro e Nicola Di Pinto, da Gianluca Guidi a Chiara Civello, da Francesco Ivan Ciampa a Marco Castelli, Citt Spettacolo - con la direzione artistica di Giulio Baffi - offre un parterre di artisti vario e di altissimo livello.
Dalla prosa alle letture, dalla musica alle rappresentazioni teatrali, dal cinema alla tradizione culturale della Campania, dai convegni ai concerti sinfonici, il Festival porta in scena una rassegna di eventi in grado di rendere interessanti e divertenti i fine settimana di turisti e cittadini della provincia di Benevento e della regione Campania.
Autori come William Shakespeare, Eduardo de Filippo e Luigi Pirandello insieme ad autori contemporanei emergenti in un Festival dalle mille sorprese, che arricchir i week end della Campania.

Calendario Eventi

<<  Settembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Videoclip turistico Benevento

spot1

Città Spettacolo segnala ...
Benevento Città Spettacolo: bilancio positivo per la XXXV edizione

 

Si è tenuta stamattina a Palazzo Paolo V la conferenza stampa  di chiusura della XXXV edizione del Festival Benevento Città Spettacolo.Dopo i saluti di Marcello Palladino, presidente della Commissione Cultura, che ha parlato di un Festival di grande qualità,  la parola al direttore artistico Giulio Baffi, riconfermato nel ruolo anche per l’edizione del 2015.“E’ stato un bel festival - la sua considerazione – bello dal punto di vista dello spettatore e soddisfacente dal punto di vista della direzione artistica. Ci sono stati applausi del pubblico per i giovani e per i vecchi artisti che hanno partecipato con la consapevolezza di far parte di un festival di grande rilievo. Sostanzialmente abbiamo mantenuto la media di spettatori delle edizioni precedenti nonostante siamo stati fortemente condizionati dal mal tempo dei primi due weekend. Un altro bel risultato è, ancora una volta, la sinergia con il territorio, in particolare con il Conservatorio Nicola Sala,  oltre che con le compagnie teatrali e di danza locali cui si aggiunge il bel risultato, al quale abbiamo lavorato per diversi mesi, di riuscire a portare a Benevento l’Accademia Nazionale di Arte Drammatica Silvio D’Amico . Positive e costruttive, inoltre,  le sinergie con il Ravello Festival, per quanto riguarda lo spettacolo di Isa Danieli e Danilo Rea “Amati fogli sparsi” e con il Forum delle Culture per quanto riguarda lo spettacolo di Mariano Rigillo “Napoli nella tempesta” , che ci hanno dato la possibilità di economie. Abbiamo realizzato un Festival non di tendenza, ma di ampio respiro  che ha offerto alla città poetiche differenti e possibilmente divergenti in maniera tale da accontentare i molteplici gusti ”.

“Questa è stata un’edizione da ‘salti mortali’ - così l’Assessore alla Cultura Raffaele Del Vecchio riferendosi alle difficoltà affrontate e superate con la collaborazione di tutti - il progetto era stato presentato alla Regione Campania già nel novembre del 2013, ma il decreto di finanziamento è arrivato solo il 1° settembre, a ridosso del Festival, impedendoci di fatto una efficace comunicazione e ponendo la direzione artistica in seria difficoltà. Fin quando permarrà questo stato di cose, purtroppo, vivremo gli stessi problemi e ci troveremo ancora nella difficoltà di una programmazione e di un contrattualizzazione delle compagnie  secondo i giusti tempi. Per quanto riguarda la comunicazione, questa è  certamente necessaria, ma dobbiamo essere messi in condizione di poter agire con largo margine di tempo rispetto all’inizio del festival” L’assessore Del Vecchio, ha comunque ravvisato la necessità di operare un cambio in seno al format Città Spettacolo, fermo restando la necessità del suo contenuto in termini culturali. “Sono disposto al dialogo con i membri della consulta degli operatori culturali (che verrà convocato nelle prossime ore) – ha concluso Del Vecchio -  e  ad accogliere proposte che possano essere indicative su come vogliamo che sia la prossima Città Spettacolo”

 
Benevento Città Spettacolo: domani la conferenza stampa di chiusura

 

Domani mattina, alle 11.30 presso la sede di Palazzo Paolo V, si terrà la conferenza stampa di chiusura della XXXV edizione del Festival Benevento Città Spettacolo.

 
Benevento Città Spettacolo: il programma di domenica 21 settembre

 

Ultima giornata del Festival Città Spettacolo di Benevento è quella di domenica 21 settembre.

Appuntamento alle ore 16.30 presso la Cattedrale con una nuova performance ispirata alla storia della città e dei suoi abitanti. All’interno di “Raccontami Benevento” si propone “San Gennaro” di Rosario Sparno con Loredana Piedimonte. Si racconta quando una mattina dell’anno 831 il duca Sicone, principe di Benevento, andò a Napoli, prese le ossa di San Gennaro dalle catacombe di Capodimonte e le portò a Benevento… Al termine della performance è prevista una breve visita alla Cripta della Cattedrale.

 

Nuove repliche alle ore 17, presso Hotel Villa Traiano, di “Do not disturb” format teatrale ideato e diretto da Mario Gelardi e scritto con Claudio Finelli. Camere da letto fanno da scenografia a storie che penetrano direttamente nel post intimità delle coppie, spiando i personaggi poco prima che lascino la stanza. Il pubblico - al massimo di venti spettatori - vive la storia a un palmo dall'attore, quasi nascondendosi e costringendo l'attore a una messinscena che abbatta ogni finzione teatrale.

Alle ore 20,00 al Teatro Romano è in programma il Concerto sinfonico dell'Orchestra del Conservatorio Statale  Nicola  Sala di Benevento. Direttore M° Francesco Ivan Ciampa. Alle ore 21,00 all’Arco del Sacramento si rappresenta “L’infinita ombra del vero”, con gli utenti attori dell' UOCSM di Benevento. Un attraversamento teatrale dell’esperienza più intima e misteriosa che ogni essere umano porta dentro sé: “il sogno onirico”. Un disegno ambizioso che assume una tensione maggiore se gli attori in scena sono gli utenti del Centro di Salute Mentale di Benevento che ha messo a disposizione le proprie strutture e il personale per produrre questo progetto. La drammaturgia e la regia sono di Peppe Fonzo.

Spettacolo a ingresso libero è “Little Nemo-danza verticale”, in programma alle ore 22 nella Rocca dei Rettori. Con le coreografie di Wanda Moretti, le musiche al sax e live electronics di Marco Castelli ed i “wall dancers” Elena Annovi e Simona Forlani. Ispirato ai lavori del Tintoretto e ai disegni di Windsor McCay. Come accade nei dipinti o nei sogni, tutto accade nello stesso tempo e spazio. Non ci sono quinte né backstage, tutto è di fronte al pubblico, i performers danzano sui monumenti architettonici e la musica pervade lo spazio circostante.

 
Città Spettacolo: convegno e mostra dell'ALA Assoarchitetti

 

Il Festival Benevento Città Spettacolo, XXXV edizione, ospiterà  la retrospettiva del Premio Internazionale Dedalo Minosse a cura dell’ALA Assoarchitetti.

Dal 19 al 21 settembre, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 21.00, presso Palazzo Paolo V, sarà possibile visitare la mostra “ARCHITETTURA URBANA: METODOLOGIA E PROCESSI TRA RECUPERO E INNOVAZIONE”.

Il 19 settembre, invece, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, presso la Chiesa di Sant’Agostino, si terrà il convegno a cura dell’ALA Assoarchitetti coadiuvata dalla direzione scientifica dell’Università degli Studi di Napoli Federico II  Facoltà di Architettura.

Introdurranno Bruno Gabbiani, Presidente Nazionale ALA Assoarchitetti; Michele Orsillo, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Benevento; Francesco Cardone, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Benevento.

Interverranno Renato De Fusco, Facoltà di Architettura Università di Napoli Federico II; Massimo Pica Ciamarra, Facoltà di Architettura Università di Napoli Federico II; Sergio Villari, Facoltà di Architettura Università Federico II di Napoli.

Modererà l’architetto Bernardino Stanherlin.

Parteciperanno al convegno il Sindaco, Fausto Pepe; il Vicesindaco e Assessore alla Cultura, Raffaele Del Vecchio; il Presidente settore turismo Confindustria di Benevento, Luca Mazzone.

Il Premio Internazionale Dedalo Minosse alla committenza d’architettura, ideato a Vicenza nel 1998 e giunto alla sua ottava edizione, è una delle più importanti attività dell’ALA Assoarchitetti che lo promuove in collaborazione con la rivista internazionale di architettura e design, l’Arca.

 
Il programma dell'ultimo weekend di "Benevento Città Spettacolo"

 

Ultimo week end di grandi appuntamenti del XXXV Festival Città Spettacolo di Benevento, tra teatro, danza, musica leggera e classica, arte, sperimentazione, dibattito. Venerdì, sabato e domenica, alle ore 16.30, appuntamento alla Cattedrale per “Raccontami Benevento”, con una nuova performance ispirata alla storia della città e dei suoi abitanti. Si propone “San Gennaro” di Rosario Sparno con Loredana Piedimonte. Si racconta come, una mattina dell’anno 831, il duca Sicone, principe di Benevento, vada a Napoli, prenda le ossa di San Gennaro dalle catacombe di Capodimonte e le porti a Benevento… Al termine della performance ci sarà una breve visita alla Cripta della Cattedrale. Nuove repliche di “Do not disturb” alla ricerca di una nuova verità scenica con le stanze d’albergo che diventano palcoscenici. Gli appuntamenti sono venerdi, alle ore 18.00, all’UNA Hotel, sabato e domenica, alle ore 17.00, all’Hotel Villa Traiano. Venerdì 19, alle ore 20.00, al Teatro De Simone, va in scena, in prima nazionale assoluta, “Onora il padre” scritto e diretto da Giuseppe Miale di Mauro, con Nicola Di Pinto, Tina Femiano, Gennaro Maresca, Fabiana Martone, Peppe Miale, Lorenza Sorino, Ricordi e tormenti “di famiglia”. Per una commedia che “prova a spalancare una delle tante porte dietro le quali si nascondono orrori, disagi profondi che riguardano uomini e donne apparentemente normali”. Un destino che pare non lasciare alcuna via di scampo, in cui le vittime sembrano non conoscere altro mondo all’infuori di quello immorale della propria famiglia Sempre venerdì, alle ore 21.30, all’Arco del Sacramento si propone “Omnia vincit amor” di e con Maura Minicozzi e la Compagnia Balletto di Benevento diretta da Carmen Castiello. Un “canto/controcanto” per voce recitante, voce cantate e corpo di ballo per un percorso tra le canzoni più belle di un’epoca, ideato per analizzare il “ventennio” con il desiderio di confrontarsi criticamente con gli ultimi anni della storia italiana. La regia è di Mariella De Libero.

Sabato 20 settembre

Alle ore 19.00, un One man show al Teatro De Simone di Gianluca Guidi in “Oscar” di Masolino d’Amico. La vita di Oscar Wilde “in prima persona” che è la storia dell’uomo dall'intelletto sopraffino, del dandy e del suo “british sense of wit” che lo rese immortale, della sua sofferenza, dell'intolleranza che discrimina, dell'ipocrisia del mondo che lo circondava. Al Teatro romano, sempre sabato, alle ore 21.30, il concerto di Chiara Civello intitolato “Canzoni” come il suo ultimo album di successo, con una serie di canzoni, dagli anni ’60 ad oggi, che l’hanno segnata, coinvolta. Con un occhio al passato ed uno al futuro dell’Italia. A Palazzo Paolo V, sabato, alle ore 22.30, si tiene la premiazione di Videovarietà, il concorso-evento che ha visto impegnati i giovani videomaker che hanno realizzato spot ispirati al tema scelto per la nuova edizione di Città Spettacolo.

Domenica 21 settembre

Alle ore 20,00, al Teatro Romano, è in programma il Concerto sinfonico dell'Orchestra del Conservatorio Statale Nicola Sala di Benevento. Direttore M° Francesco Ivan Ciampa. Alle ore 21,00, all’ Arco del Sacramento si rappresenta “L’infinita ombra del vero”, con gli utenti attori dell' UOCSM (responsabile: dott. Lucio Luciani) di Benevento. Un attraversamento teatrale dell’esperienza più intima e misteriosa che ogni essere umano porta dentro se: “il sogno onirico”. Un disegno ambizioso che assume una tensione maggiore se gli attori in scena sono gli utenti del Centro di Salute Mentale di Benevento che ha messo a disposizione le proprie strutture ed il personale per produrre questo progetto. La drammaturgia e la regia sono di Peppe Fonzo. Spettacolo a ingresso libero è “Little Nemo-danza verticale”, in programma domenica 21, alle ore 22.00, a Palazzo Paolo V. Con le coreografie di Wanda Moretti, le musiche al sax e live electronics di Marco Castelli ed i “wall dancers” Elena Annovi e Simona Forlani. Ispirato ai lavori del Tintoretto ed ai disegni di Windsor McCay. Come avviene nei dipinti o nei sogni, tutto accade nello stesso tempo e spazio. Non ci sono quinte né backstage, tutto è di fronte al pubblico, i performers danzano sull’architettura e la musica pervade lo spazio intorno. Non solo spettacolo al “Festival Città Spettacolo” di Benevento che prevede due giornate di studio a cura del Centro Napoletano di Psicoanalisi e della Società Psicoanalitica Italiana sul tema “Memorie Con/fuse - Confusioni e condivisioni tra linguaggio e memoria’’. Venerdì 19 settembre, alle ore 16.00, si dibatte su “Parole e silenzi” e sabato 20, alle ore 11.00, su “Il linguaggio e il suo doppio”. Entrambi gli appuntamenti si tengono presso Palazzo Paolo V. L’idea di fondo è che l’esperienza della parola si muove in una relazione dinamica tra simbolico e semiotico, tra significato e suono, e mette in luce convergenze e divergenze tra forme di linguaggio diversificate, ma attraversate dall’uso della parola e del silenzio, suo compagno segreto. A conclusione delle due giornate di studi, è possibile richiedere l'attestato di partecipazione.

 
«InizioPrec.1234567Succ.Fine»

Pagina 1 di 7
VideoVarietà